Come mettersi in regola con il GDPR


Dal 25 maggio entrano in vigore le nuove norme sulla privacy (c.d. GDPR).
Fermo restando che probabilmente le sanzioni (fino al 4% del fatturato) non saranno applicate da subito, è il caso di porre attenzione alla questione.

Sono un artigiano, un commerciante o una piccola impresa, cosa devo fare?

Come mettersi in regola con il GDPR.

Si devono porre in essere per lo meno 3 attività in 3 passaggi:
1. Rilevamento dei dati conservati e delle problematiche,
2. Rilevamento delle misure di protezione,
3. Modalità di gestione dei dati.

1. Rilevamento dei dati conservati e delle problematiche.
Si conservano gli elenchi clienti/fornitori, email, riprese di videosorveglianza, elenco dipendenti? E’ necessario adeguarsi alla nuova normativa.
Sarà necessario definire: quali dati si raccolgono? Quali sistemi si usano per la raccolta e la conservazione? Per quali finalità? Conservo i dati solo per il tempo necessario? Ho eliminato i dati obsoleti?

2. Rilevamento delle misure di protezione.
E’ necessario proteggere i dati anche dalla semplice perdita (backup)e dall’accesso non autorizzato (antivirus). Necessito di un sistema di dati criptato?

3. Modalità di gestione dei dati.
I soggetti interessati (Clienti/Fornitori/Dipendenti…) possono avere accesso ai dati, chiedere correzioni e la cancellazione quando non più necessari.

Bene, ma adesso che so tutto questo cosa devo fare?
1. Verificare quanto sopra.
2. Mettere il tutto per iscritto, datare e firmare.
Rivolgersi allo studio per ulteriori informazioni.

Contattateci allo 02/99043737. Siamo a Paderno Dugnano (MI), in via Giuseppe Pogliani n.20.

Oppure vistate la nostra Pagina Contatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *